Tra arte e architettura: il Castel del Monte

«Ogni architettura è grande dopo il tramonto: forse l’architettura è veramente un’arte notturna, come quella dei fuochi artificiali»

-Gilbert Keith Chesterton

Attualmente ospitato nel comune di Andria, il Castel del Monte è tra gli edifici più caratteristici fatti erigere dal potente Federico II. Nato intorno al 1240, gli storici sono in disaccordo sulla data esatta, esso è al trentesimo posto dei siti italiani più visitati.

L’edificio è a pianta ottagonale, per ogni spigolo s’instaura una torretta, anch’essa di forma ottagonale. Dopo il fiorire nel periodo federiciano per il castello inizia una lunga decadenza. In situazioni di precarietà passa sotto il Regno d’Italia nel 1876, per un costo di 25.000£. Dal decennio successivo iniziano i lavori di restauro per garantirne la stabilità, continuati a più riprese fino al secolo successivo. Diviene monumento nazionale nel 1936 e nel 1996 l’UNESCO l’ha inserito nella lista dei Patrimoni dell’umanità.

Pur portando il nome di “castello” la funzione d’uso è stata oggetto di grandi dubbi per gli studiosi. Senza elementi militari che potessero permettere una vera difesa, prima di feritoie abbastanza grandi per permettere agli archi di scoccare le loro frecce. Si è immaginato il posto essere un luogo di caccia, però anche in questo caso l’assenza di edifici per le stalle pone in dubbio questa chiave di lettura. Per alcuni poteva semplicemente rappresentare un “tempio del sapere”, attraverso il quale approfondire conoscenze matematiche, geometriche e astronomiche.

Con il tempo la sua forma caratteristica è stata più volte ripresa, negli anni Settanta e Ottanta per dei francobolli, poi per le monete da un centesimo di Euro. In contemporanea il Castello è nel logo della bandiera per la Regione #Puglia e per il #Politecnico di #Bari. Riferimenti sono stati colti anche nelle forme con cui è stata creata la scenografia della biblioteca per il film “Il nome della rosa” di Jean-Jacques Annaud.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...